Cattedra Maritain2018-03-03T20:20:35+00:00

“Dialogo e pace tra le culture e le religioni del Mediterraneo” è la prima Cattedra Jacques Maritain istituita in Italia. Nata dalla collaborazione con l’Università degli Studi della Basilicata, è la sezione specializzata dell’Istituto dedicata allo studio e all’approfondimento delle problematiche del Mediterraneo.

[rev_slider alias="cattedra-carosello"]

IL
PROGETTO

È un progetto culturale rivolto a studenti, studiosi, ricercatori e persone desiderose di costruire il ponte del dialogo e dell’inclusione. Attraverso convegni, seminari, summer school e corsi di alti studi si impegna fattivamente a promuovere la cultura dell’Amicizia civile tra le due sponde del Mediterraneo, e ad elaborare una Dichiarazione universale di pace del Mediterraneo.

Inaugurata a Matera il 17 luglio 2017 alla presenza del Presidente della Repubblica Sergio Mattarella, ha promosso in Basilicata:

  • il Corso Alti Studi Mediterranei “Dialogo e pace tra le culture e le religioni del Mediterraneo”, dal 17 al 31 luglio;
  • la V Summer School “Dialogo interculturale, pace e diritti umani nei paesi mediterranei”, dal 4 all’8 settembre;
  • il seminario di studi “Dalla Grecia si Euripide alla guerra civile siriana. La necessità di dar voce a chi è costretto a fuggire”, il 20 novembre;

a cui hanno partecipato oltre 50 giovani studiosi provenienti dall’Italia e da vari paesi dell’area Euro-mediterranea.

Intervento del Segretario Generale (Prof. Gennaro Curcio)
Leggi
Intervento del Presidente della Repubblica (Prof. Sergio Mattarella)
Leggi
Intervento del Capo di gabinetto del Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo (Dott. Giampaolo D'Andrea)
Leggi
Intervento della Rettrice dell'Università della Basilicata (Prof.ssa Aurelia Sole)
Leggi
Intervento del Sindaco di Matera (Dott. Raffaello De Ruggieri)
Leggi

luglio 2018

La seconda edizione del Corso di Alti Studi Mediterranei rivolge la sua attenzione a giovani artisti – poeti, scrittori, pittori, fotografi, stilisti, scultori, architetti, musicisti, attori – e a giovani studenti interessati all’arte provenienti dal Mediterraneo (sponda nord e sponda sud). Sotto la direzione artistica del cantautore italiano Eugenio Bennato i partecipanti coopereranno ad edificare l’avvenire comune dell’umanità e a costruire il ponte della pace e del dialogo mediante un’arte capace di supere i conflitti e affermare i doveri di solidarietà, di giustizia sociale e di carità universale nell’interpretazione particolare di ogni cultura, affinché diventino diritti umani universali. Il Corso si terrà in Basilicata dal 19 al 30 luglio tra Matera, Potenza, San Chirico Raparo, Sant’Arcangelo e Aliano.

novembre 2017

Il seminario di studi Queens of Syria – Dalla Grecia di Euripide alla guerra civile siriana, la necessità di dare voce a chi è costretto a fuggire, ospitato dall’Università degli Studi della Basilicata il 21 novembre, ha presentato il lavoro della regista inglese Zoe Lafferty. Queens of Syria è un interessante e toccante documentario sull’esperienza teatrale di alcune giovani rifugiate siriane, ospitate nei campi profughi della Giordania, che nell’adattamento contemporaneo delle Troiane di Euripide ha posto l’attenzione sulle privazioni dei diritti a cui i migranti sono esposti.

luglio 2017

L’International Summer School for Peace è una delle iniziative di maggior rilievo promosse dall’Istituto a cui collaborano la Cattedra Unesco Pace, sviluppo e politiche culturali e la Cattedra Pace e dialogo tra le culture e le religioni del Mediterraneo oltre che numerose Università dell’Italia Centrale e Meridionale. La quinta edizione, tenutasi a settembre in Basilicata, è stata dedicata al tema Dialogo interculturale, pace e diritti umani nei paesi mediterranei.

Il Corso di Alti Studi Mediterranei è la prima attività della Cattedra, svoltasi in Basilicata dal 17 al 31 luglio. I partecipanti –  oltre 20 tra studenti, dottorandi e ricercatori di formazione in scienze umanistiche e sociali -, provenienti da varie università, si sono confrontati con docenti, italiani e stranieri, sul tema Pace e dialogo tra le culture e le religioni del Mediterraneo.